Pin It

Giuseppe "Pepito" Rossi, calciatore. nasce il 1º febbraio 1987 a Teaneck, un comune degli Stati Uniti d'America, nella contea di Bergen, nello stato del New Jersey.

Teaneck è un sobborgo dell'area metropolitana di New York.

E’ un calciatore italiano, attaccante del Villarreal e della Nazionale italiana.

È stato soprannominato Pepito Rossi da Enzo Bearzot per via delle caratteristiche simili a Paolo Rossi, il cui soprannome era Pablito

Gioca come attaccante centrale, ma può essere impiegato anche da seconda punta.

È dotato di ottima tecnica, di una notevole velocità e di un tiro potente e preciso.

Nato negli Stati Uniti a Teaneck, da padre abruzzese di Fraine, e madre molisana di Acquaviva d'Isernia, viene notato dal Parma che lo porta in Italia nel 2000 e lo fa crescere nel proprio settore giovanile.

Nell'estate del 2004, a 17 anni, viene acquistato dal Manchester United.

Rimane al Manchester per due stagioni, giocando nelle squadre giovanili, ma nella stagione 2005-06 viene spesso aggregato alla prima squadra, sotto la direzione del tecnico Alex Ferguson.

Il debutto assoluto con i Red Devils avviene il 10 novembre 2004 nella League Cup, entrando a partita iniziata contro il Crystal Palace, mentre il 15 ottobre 2005, a 18 anni, realizza una rete nella partita del suo debutto in Premier League, vinta 3-1 contro il Sunderland.

Nella seconda stagione al Manchester debutta anche nelle coppe europee, ottenendo 2 presenze nella Champions League 2005-2006, e realizza 3 gol nelle coppe nazionali. Termina quindi la stagione con 5 presenze ed una rete in campionato.

All'inizio della stagione 2006-07 viene girato in prestito al Newcastle United.

Vi rimane solo per la prima parte della stagione, ottenendo 11 presenze in campionato e 2 in League Cup, competizione nella quale realizza 1 gol.

Il 17 gennaio 2007 viene girato in prestito al Parma, squadra dove è cresciuto calcisticamente, fino al giugno successivo.

Schierato subito titolare in campionato, nella gara di esordio del 21 gennaio, realizza il gol che permette al Parma di battere il Torino per 1-0 e di tornare alla vittoria dopo 10 turni, con un dribbling a centro area fra tre difensori.

Il 7 aprile, nella gara interna con il Livorno, segna al 91' il gol che permette al Parma di acciuffare il successo in extremis e si ripete il 18 aprile, regalando ai ducali la vittoria sulla Fiorentina con la sua prima doppietta in Serie A, mentre suggella, quattro giorni dopo, la prima vittoria esterna in campionato del Parma, segnando il gol del provvisorio 2-4 al Palermo (3-4 il risultato finale)

. Il 13 maggio segna una doppietta nel 4-1 contro il Messina.Le sue prestazioni nelle 19 partite disputate, condite da 9 gol, consentono al Parma, guidato da Claudio Ranieri, di risollevarsi in classifica durante il girone di ritorno e di chiudere il campionato al dodicesimo posto, conquistando la salvezza all'ultima giornata.

Eguaglia inoltre Roberto Mancini come numero di gol (9) per un esordiente under-20 nel campionato italiano.Dopo il prestito al Parma, al termine della stagione è richiesto da molte squadre italiane, ma torna all'estero.

Infatti nel 2007, a 20 anni, il Manchester United lo cede al Villarreal per 11 milioni di euro, inserendo nel contratto una clausola che prevede una opzione per lo stesso Manchester nel caso di cessione del giocatore da parte della società spagnola.

Nella sua prima stagione in Spagna diventa subito un giocatore determinante per il "Sottomarino giallo", nonostante diversi infortuni riesce infatti a segnare 11 gol in 27 partite nella Liga, e contribuisce allo storico 2º posto della squadra che si qualifica per la Champions League.

Giuseppe Rossi è l'unico giocatore ad aver segnato all'esordio nei tre principali campionati d'Europa: Premier League, Serie A e Liga.

Nella stagione successiva Rossi si mette in luce nella Champions League 2008-2009, dove realizza 3 reti, mentre in campionato si conferma realizzando 12 gol in 30 partite.

Nella stagione 2009-2010 è autore di ben 17 reti, andando nuovamente in doppia cifra in campionato (10 gol) e realizzando ben 5 reti in Europa League e 2 reti nella coppa nazionale.

Nella stagione 2010-2011 con il gol segnato al Maiorca diventa il miglior marcatore della storia del Villarreal con 59 gol.

Il 25 gennaio 2011 rinnova il contratto con "El Submarino Amarillo" fino al 30 giugno 2016. Il 5 maggio segna il gol del 3 a 2 in semifinale di Europa League contro il Porto, gol inutile per la qualificazione in finale.

Ha vestito la maglia azzurra nelle rappresentative giovanili Under-16, Under-17 e Under-18.A causa della sua doppia cittadinanza, italiana e americana, è stato convocato per uno stage in preparazione dei mondiali del 2006 dal ct della nazionale statunitense Bruce Arena, Rossi ha però rifiutato affermando il suo desiderio di giocare con la nazionale italiana

Ha fatto il suo esordio nella Nazionale Under-21 il 15 agosto 2006, in Italia-Croazia (0-0), la prima partita della gestione del tecnico Pierluigi Casiraghi.

Dopo l'ottima stagione al Parma, viene convocato per l'Europeo U-21 del 2007 dove, nell'ultima partita della prima fase tra Italia e Repubblica Ceca (3-1), mette a segno la sua prima rete con l'Under-21, regalando la vittoria agli azzurrini.

Nel ciclo successivo, gioca da titolare in attacco con Sebastian Giovinco e Robert Acquafresca.

Nel 2008 partecipa ai Giochi olimpici di Pechino con la Nazionale Olimpica.

All'esordio nella manifestazione, segna su calcio di rigore contro l'Honduras.

Segna ancora un gol contro la Corea del Sud nella seconda partita della prima fase.

Nei quarti di finale segna una doppietta, realizzando i due rigori assegnati all'Italia, nella sconfitta per 3-2 contro il Belgio che elimina l'Italia.

Con i suoi 4 gol risulta comunque il capocannoniere del torneo, secondo italiano ad aggiudicarsi tale titolo dopo Annibale Frossi.

Il ct della Nazionale maggiore Marcello Lippi lo convoca il 5 ottobre per due partite delle qualificazioni al Mondiale 2010.

Esordisce in Nazionale a 21 anni, l'11 ottobre 2008, subentrando a Di Natale nel secondo tempo della partita Bulgaria-Italia (0-0) giocata a Sofia.

Il 19 novembre, gioca per la prima volta da titolare in Nazionale nella partita amichevole disputata ad Atene contro la Grecia.

Realizza il suo primo gol in Nazionale il 6 giugno 2009 in amichevole contro l'Irlanda del Nord.

Entrato stabilmente nel gruppo degli Azzurri, viene convocato per la Confederations Cup 2009.

Il 15 giugno, nella partita d'esordio contro gli Stati Uniti, subentra nel secondo tempo e realizza la sua prima doppietta in Nazionale, contribuendo in modo decisivo alla vittoria per 3-1 dell'Italia, che viene comunque eliminata al primo turno.

Viene inserito nella lista dei 28 pre-convocati per il Mondiale 2010 che svolgono il ritiro al Sestriere, ma il 1º giugno Lippi lo esclude dalla lista definitiva dei 23 convocati.

Il 17 novembre 2010, sotto la direzione del ct Cesare Prandelli, veste la fascia di capitano nella partita amichevole contro la Romania disputata a Klagenfurt.

Ritrova la rete in Nazionale il 9 febbraio 2011, quando a Dortmund realizza il gol del pareggio nella partita amichevole contro la Germania.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna