Pin It

Ennio Esposito, ricercatore, nasce il 21 settembre 1955 a Casalincontrada, e muore il 23 ottobre 1911.

Ha diretto il Laboratorio di Neurofisiologia dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” Sud e ha lavorato presso il CeSi, Centro di Eccellenza per gli Studi sull’Invecchiamento dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti.

E' stato inoltre docente di Neurobiologia e Neuropsicofarmacologia presso la facoltà di Psicologia dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti. Subito dopo la laurea, aveva trascorso un periodo di 4 anni presso il Laboratorio di Neurofarmacologia dell’Istituto “Mario Negri” di Milano, successivamente aveva completato la sua formazione scientifica negli USA, presso il Dipartimento di Farmacologia e Psichiatria della Yale University School of Medicine.

Neurofarmacologo di fama internazionale, i suoi studi sulla fisiologia e farmacologia dei sistemi monoaminergici centrali hanno apportato contributi rilevanti all’introduzione di nuovi farmaci nella terapia della depressione e delle psicosi.

Recentemente, la sua attività scientifica si era focalizzata sullo studio dei meccanismi dell’invecchiamento cerebrale e sui processi fisiopatologici delle malattie neurodegenerative.

Vedi anche: Casalincontrada Story

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna