Pin It

Monsignor Carlo Confalonieri, cardinale, nasce il 25 luglio 1893 a Seveso, nella provincia di Monza, in Lombardia, e muore a Roma 1¬ļ agosto 1986.

Nacque da Giuseppe e Maria Rusconi.

All'età di undici anni entrò nel Seminario arcivescovile di San Pietro Martire di Seveso dove completò gli studi ginnasiali per poi passare al Seminario di Monza per conseguire la licenza liceale.

Studiò poi a Roma dove conseguì la laurea in filosofia, teologia e diritto canonico.

Nel 1914 interruppe gli studi per andare a prestare servizio militare presso l'8¬ļ reggimento fanteria; ricevette l'ordinazione a sacerdote il 18 marzo 1916 per mano del cardinale Andrea Carlo Ferrari.

Nel 1921, il nuovo arcivescovo di Milano, cardinale Achille Ratti lo assunse come segretario particolare e lo tenne con sé con la stessa funzione anche quando fu eletto papa con il nome di Pio XI, dal 1922 e per tutto il tempo del suo pontificato.

Nel 1935 fu nominato canonico della Basilica di San Pietro in Vaticano.

Pio XII lo confermò con la precedente qualifica e successivamente lo consacrò vescovo nella Cappella Sistina il 4 maggio 1941.

Dal 27 marzo 1941 al 22 febbraio 1950 è stato arcivescovo dell'Aquila.

Il 5 agosto del 1941, pochi mesi dopo la presa di possesso dell'arcidiocesi, salì con un nutrito gruppo di pellegrini sul Gran Sasso; a ricordo di quella ascensione, gli fu dedicata una cima, sino ad allora senza nome, che fu chiamata in suo onore Picco Confalonieri.

Durante il periodo della Seconda guerra mondiale si spese in prima persona presso il comando tedesco di stanza in città per salvare diversi prigionieri, e presso la Santa Sede per ottenere dagli Alleati di risparmiare ulteriori bombardamenti alla città dell'Aquila, già provata dal bombardamento dell'8 dicembre 1943.

Nel 1944 festeggi√≤ solennemente il 650¬ļ anniversario dell'incoronazione di Papa Celestino V.

Per i suoi numerosi meriti durante l'occupazione tedesca nei confronti della città, ricevette dalla municipalità aquilana il titolo onorifico di Defensor Civitatis.

Fece inoltre costruire la via Mariana, un percorso di fede attraverso quindici edicole, che conduce al Santuario di Nostra Signora della Croce di Roio, alle pendici di Monteluco.

Il 25 gennaio 1950 termina il suo mandato per la nomina a segretario della Congregazione per l'Educazione Cattolica e fu trasferito alla chiesa titolare arcivescovile di Nicopoli al Nesto.

Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 dicembre 1958.

Nel 1959 ricevette il titolo di arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore.

Nel 1961 fu nominato segretario della Sacra Congregazione Concistoriale, divenendone pro-prefetto dal 1966.

Dal 1977 assunse il titolo di Decano del Sacro Collegio e, in tale veste, presiedette le esequie, in Piazza San Pietro, di due pontefici: Papa Paolo VI e Papa Giovanni Paolo I, deceduti a brevissima distanza l'uno dall'altro nel 1978.

Mor√¨ il 1¬ļ agosto 1986 all'et√† di 93 anni.

La sua salma riposa, per suo espresso volere, nel cimitero di Seveso, accanto a quelle dei suoi genitori.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna