Pin It

Davide Coccopalmeri, prelato.

Nasce il 23 maggio 1632 a Pescocostanzo, da Giuseppe e Giuseppa Coccopalmeri, e  muore il 19 settembre 1711.

Terminati gli studi in lettere si trasferisce a Montecassino  per specializzarsi in filosofia e teologia.

In quel periodo divenne segretario del Priore Brancacci, Ricevitore a Napoli per la religione Gerosolimitana.

Questi apprezzò molto la serietà e l’impegno con cui il giovane Davide svolgeva il suo operato e lo sostenne nel percorso che lo portò prima ad essere ammesso al grado di Frate Cappellano Conventuale dell’Ordine Gerosolimitano e poi al Sacerdozio.

Nel 1661 il Coccopalmeri si trasferì nel convento di Malta, qualche anno più tardi tornò a Roma, a fianco del Vescovo di Malta, dove si laureò in legge.

Tornato a Malta si occupò per circa quindici anni della direzione spirituale delle monache Gerosolimitane di Sant'Orsola e la sua opera venne profondamente apprezzata dalla popolazione locale.

Fu in questo periodo che raccolse, in un piccolo volume, le regole di una vita perfetta.

Nel 1684 fu nominato Monsignore con Bolla Apostolica di Papa Innocenzo XI.

La sua attività pastorale divenne ancora più intensa ed instancabile, dedicandosi al sostegno dei più deboli, alla cura spirituale della sua comunità e al sostegno materiale delle chiese della sua diocesi.

Fece infatti ricostruire la Cattedrale distrutta dal terremoto del 1693 ed edificare quattro nuove chiese nella sua Diocesi.

Contemporaneamente si occupò delle questioni riguardanti il proprio ordine religioso partecipando con grande carisma e saggezza ai consigli dell’Ordine.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna