Pin It

Elvira Giorgianni Sellerio, editrice, nasce il 18 maggio 1936 a  Palermo,dove muore il 3 agosto 2010.

Figlia di un prefetto, laureata in giurisprudenza, cavaliere del lavoro, nel 1991 è stata insignita di una laurea honoris causa in Lettere dalla facoltà di magistero di Palermo.

Ha cominciato a lavorare nell' editoria nel 1970, fondando la Casa editrice Sellerio, dal nome del marito, il fotografo Enzo Sellerio, che ha avuto tra i suoi autori Leonardo Sciascia e Gesualdo Bufalino.

Al forte rapporto con lo scomparso scrittore di Racalmuto si deve il successo di una "scommessa": cos√¨ la Sellerio ha pi√Ļ volte definito la sua "pretesa" di lanciare da Palermo una casa editrice, che si propone come "nazionale", scontando tutte le conseguenze di una localizzazione periferica.

Attraverso Bufalino la Sellerio è stata premiata con il Spercampiello nel 1981 per Diceria dell'untore, il romanzo che ha fatto conoscere al grande pubblico lo scrittore di Comiso.

Nel 1991 alla Sellerio è stato attribuito il premio 'Marisa Belisario'.

La Casa editrice Sellerio si è segnalata per la sua collana di "libretti" dalla caratteristica copertina in blu scuro che ripropongono testi apparentemente "minori", che spaziano tra classico e moderno, ma di grande spessore culturale.

La Sellerio ha pubblicato tutti i libri di Andrea Camilleri che ha assicurato alla casa editrice un grandissimo successo.

E' stata anche membro del Cda della Rai nel 1993-1994 all'epoca dei "professori".

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna