Non voglio stelle

Non voglio stelle

di ricordi,

voglio la luna

riflessa nel lago.

Incontro

Frammenti di libellule fluttuanti

nei corridoi della memoria,

luminosi istanti di un mattino d’inizio estate

rubati alle maglie stringenti del tempo.

Desiderio

Desidero elevarmi al di là

del contingente, del materiale, del tangibile,

immergermi in un’aura surreale

dentro bianche ovattate nuvole...

Visione

Collane di candide perle si sgretolano,

grani lucenti volteggiano armonici

Concerto

Cento violini vibranti,

in un’apoteosi di melodie incalzanti,

mi sospingono fuori dalla materialità dell’essere.