W I NONNI!

W i nonni,

ponte d’amore

tra figli e genitori

mettono i cuori!

Brigantesse d’Abruzzo

Brandelli di cielo lacerati da culmini innevati,

Il vento ghermisce le foglie ingiallite e stanche,

ombre silenti ora vagano fra gli anfratti celati,

in agguato, forti, temerarie, impavide, nemiche!

... Un cupo silenzio ammanta di mistero la notte,

creature uniche, senza tempo, paladine d’onore,

madri, mogli, amanti, donne, da necessità indotte,

altere, scendono in campo contro l’oppressore!

Vittorina Castellano

San Duminiche e li serpe

San Duminiche aspette vicine all’altare

che finisce la funzione,

nin vede l’ore di scì ‘n prucissijone,

Gne nu fiòre!

Si’ belle gne nu fiòre!

... È nu cumplimènte, che onore!

Scì vabbè, ma quale fiòre?

Ci ni stanne a mijare

li sa bbòne lu fiuràre!

Lu ponte di Pescare.

Quande lu ponte ere in costruzione,

na la piazzette de la Madunnine,

ere na continuazione,

tucchennse la fronte, diceje la pupulazione