Pin It

SANTA COLOMBA DELLA MONTAGNA

L’ascesa e l’ascesi di Santa Colomba sul Gran Sasso

Versi di Camillo Berardi e Alarico Bernardi

Musica di Camillo Berardi

Tra rupi e valli, Santa Colomba,

la tua leggenda vive e rimbomba,

da “li tamurre” con armonia

sei festeggiata in allegria.

Di fiori adorna, maestosa stella,

sulla montagna sei la piĂą bella,

con il tuo sguardo dolce e sincero

scortaci, o diva, sul tuo sentiero.

Santa Colomba, Colomba Santa

sulle aspre vette che il gelo ammanta

sei tu salita senza timori,

lasciando ad altri ricchezza e onori!

Ti sei isolata, mite creatura,

perché volevi restare pura!

Nelle dimore alte ti celi

tanto vicina al “Regno dei Cieli”.

L’eremo in alto, presso la cima,

ogni settembre tutti sublima,

in silenzioso raccoglimento

nello splendore del firmamento.

Della natura fulgida sposa

quelle ciliegie mostri radiosa

per ricordare, in pieno inverno,

il tuo prodigio d’amor fraterno.

Umile ancella, con gran fervore,

guarisci e curi ogni dolore.

Nobile donna del mondo schiva,

di luoghi impervi maestosa diva,

di ardite sfide offri gli incanti

fra abissi, gole e guglie svettanti,

della montagna superba amante

perla del cielo, tu, ninfa errante

Dolce è la fiaba della tua vita

che ci seduce e calamita,

tu cavaliera della montagna

di ogni creatura cara compagna,

senza rivali scali sui monti

per conquistare estremi orizzonti

di amore e pace sei la sorgente

dacci salvezza sii tu clemente.

Volgi a noi gli occhi somma regina

facci ascoltar la voce divina,

figlia diletta, graziosa ninfa,

offri a noi tutti la sacra linfa.

Guidaci sempre col tuo sorriso

sulle montagne del Paradiso,

sei generosa, dolce e sincera,

nel cuore accogli questa preghiera!

Vedi anche: Pretara di Isola del Gran Sasso e Santa Colomba

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna