Antonio D'Aristotile

Il nuovo presidente dell'Unione dei Comuni delle Colline Teatine:

eletto ieri sera dalla giunta.

Le priorità del mandato: allargamento dell'Unione,condivisione della Polizia Municipale  

Ripa Teatina, 14 novembre 2009  

Con voto unanime dei suoi sei colleghi, ieri sera il sindaco di Vacri, Antonio D'Aristotile, è stato eletto presidente dell'Unione dei Comuni delle Colline Teatine: dopo due mandati biennali di Mauro Petrucci, sindaco di Ripa Teatina, oggi assessore provinciale, i sette Comuni che formano l'Unione (Casalincontrada, Casacanditella, Ripa Teatina, San Martino sulla Marrucina, Tollo, Vacri e Villamagna) si danno nuovi vertici, partendo dalla giunta direttiva, formata dai sette primi cittadini.

Nelle prossime settimane, sarà convocato infatti anche il Consiglio dell'Unione per il rinnovo dei vertici (presidente e vicepresidente).

«Sono onorato – ha dichiarato il neo-presidente dopo la sua elezione – della fiducia accordatami dai colleghi. La nostra Unione di Comuni si è dimostrata solida e capace di attrarre finanziamenti, con una progettualità di ampio respiro premiata dalle istituzioni: il mio mandato sarà in sostanziale continuità con quanto fatto finora e ringrazio il sindaco Petrucci per il lavoro svolto per costituire e consolidare la nostra Unione. Due sono gli obiettivi che mi pongo in questo biennio: allargare i confini dell'Unione in modo tale da contenere tutti i Comuni della Val di Foro e mettere in comune il servizio di Polizia Municipale, un progetto di cui abbiamo già iniziato a discutere con i colleghi». 

Ufficio Stampa dell’Unione dei Comuni delle Colline Teatine

l’archivio dei comunicati si può consultare sul sito

www.unionedellecollineteatine.blogspot.com)

Il Muro dei pregiudizi

Con la ricorrenza del ventennale della caduta del muro di Berlino, a Chieti, i ragazzi della Giovane Italia, tra i quali Alessandro Carbone, che da pochi giorni ha preso il coordinamento provinciale della Provincia di Chieti, afferma come questo anniversario abbia un collegamento specifico ed onorevole con la parola Libertà. 

Riceviamo e pubblichiamo

FILOBUS SULLA RIVIERA

GRANDE GUADAGNO IN MOBILITA’, TURISMO E BELLEZZA DELLA CITTA’.
 
Va avanti da anni, intensificandosi in questi mesi, il gioco delle tre carte della mobilità Pescarese: Riviera, Strada Parco, Filobus.

Chi punta su una carta, chi su un’altra, ma nell’infinito guazzabuglio di ipotesi di sottopassi, tunnel, semafori, cantieri, la città è sull’orlo di venire irreversibilmente deturpata. 

Spuntano in questa fase due proposte che, se coniugate, possono risolvere questo pericoloso empasse.

La pedonalizzazione della riviera, di cui parla il consigliere Carlo Masci, ipotesi che ho ho sempre proposto sin dal mio primo giorno in Consiglio Comunale, per risolvere definitivamente il problema dei parcheggi sulla riviera e il traffico estivo, sostituendo l’incandescente ammasso di lamiere a passo d’uomo con un’agile mezzo pubblico collegato con il parcheggio dell’area di risulta.

E poi accolgo con favore l’ipotesi di Maurizio Acerbo di spostare il percorso del filobus sulla riviera.

L’esclusione delle macchine dalla riviera non nuocerà agli automobilisti in quanto si sta lavorando alla certa realizzazione di una parallela a viale Bovio realizzata tramite il congiungimento dello "stradone" (via Caravaggio) con via Ferrari.

In questo modo si potrebbero coniugare le esigenze di chi vuole mantenere la strada parco ciclopedonale con quelle degli automobilisti che non vedranno lesi i diritti alla viabilità e con un grande guadagno per balneatori, turisti e per l'intera città che vedrà la sua estetica migliorata con la liberazione della riviera e dei suoi chilometri di bellezza panoramica, oltre che l'azzeramento dell'inquinamento acustico del traffico.

Non ci sarebbe più da puntare su una carta o su un'altra ma si potrebbero far vincere tutte e tre le esigenze, con uno scatto di coraggio e di alta progettualità.

Giovanni Di Iacovo
Consigliere Comunale Capogruppo "SINISTRA E LIBERTA'"
Comune di Pescara
Palazzo di Città
Piazza Italia 1
65121 Pescara

Riceviamo e pubblichiamo 

Fina risponde a Chiodi sulle macerie

In riferimento alla dichiarazione del Presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi, il quale richiamava la Provincia dell’Aquila a coordinare i Comuni per la questione dello smaltimento delle macerie, interviene l’Assessore all’Ambiente della Provincia Michele Fina. 

 

A SAMBUCETO LA CONSEGNA DI “UN SALVADANAIO CHE GENERA VALORE” 

Una lezione di vita nel contesto di un evento dal messaggio profondo, ma comunicato con il sorriso ed attraverso tanto divertimento: è quella che l’Amministrazione comunale di San Giovanni Teatino, la società Poste Italiane, nonché la Dirigenza ed il corpo docente del locale Istituto Comprensivo Statale hanno trasmesso alle classi quinte delle scuole primarie cittadine in occasione dell’evento denominato “Un salvadanaio che genera valore” e svoltosi, nella mattinata odierna, a celebrazione dell’ottantacinquesima “Giornata Mondiale del Risparmio”.

Ad accogliere gli alunni in piazza Municipio sono stati gli assessori (rispettivamente alla Pubblica Istruzione ed al Bilancio) Roberto Ferraioli e Guidino Di Nisio, la Direttrice della sezione postale di Sambuceto, dott.ssa Simona Vincenzi, ed il Dirigente scolastico, prof. Alfredo Schiazza, i quali hanno spiegato agli studenti il “valore del risparmio”: la dott.ssa Vincenzi, in particolare, ha definito quest’ultimo come “la base sulla quale poter creare qualcosa di grande”; sulla stessa “lunghezza d’onda” anche gli assessori Di Nisio e Ferraioli, che hanno sottolineato l’importanza di “costruire partendo da solide fondamenta”, mentre il Prof. Schiazza ha parlato di risparmio come “una piccola rinuncia nel presente per un qualcosa di importante nel domani”.

Momento topico dell’evento, preceduto da un divertente e coinvolgente siparietto comico da parte di una coppia di clown (che hanno animato l’intera mattinata), è stato quello che ha visto gli alunni presenti (appartenenti a classi provenienti da tre diversi plessi cittadini) ricevere una pergamena a firma del sindaco Verino Caldarelli, nonché un salvadanaio riproducente una cassetta postale nel quale i piccoli studenti potranno inserire la loro prima moneta, un centesimo celebrativo della “Giornata Mondiale del Risparmio” donato da Poste Italiane. 

RECAPITI PER LA RICHIESTA DI ULTERIORI INFORMAZIONI O DOCUMENTI:

Ufficio Cultura del Comune di San Giovanni Teatino:   

Numeri di telefono: 085/44446.245 - 214-    

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.