Pin It

A Penne, nel giardino del Museo Archeologico G. B. Leopardi, il 31 luglio alle ore 21.30 si terrà il concerto del pianista Michele Di Toro.

Giunge così quest’anno alla terza edizione “Jazz and wine”, interessante abbinamento tra musica jazz e buon vino proposto presso l’incantevole cornice del giardino del Museo, a fianco del Duomo di Penne.

La manifestazione, con ingresso libero, sarà occasione per valorizzare le produzioni enogastronomiche abruzzesi: sarà possibile degustare i vini dell’azienda “Fattoria Teatina” ed i prodotti della panetteria F.lli Camplese di Farindola.

L’evento poi vuole offrire anche una vetrina per le produzioni tipiche aquilane, per dare un sostegno concreto ai nostri amici abruzzesi in questa fase particolarmente delicata per la loro “rinascita” economica: infatti sono stati invitati a partecipare all’appuntamento anche vari produttori agricoli delle zone interessate dal sisma.

Michele Di Toro, l’artista che suonerà la sera del 31, ha trovato la propria strada diventando un jazzista europeo, è dotato di una sensibilità musicale e tecnica straordinarie che supportate da grande fantasia, riesce a far dialogare sempre, nelle sue composizioni, con il passato, il retaggio classico preso come spunto per realizzare improvvisazioni dalle quali filtra la citazione, più o meno velata, delle fonti di ispirazione.

In un percorso che il pianista ha già in mente, Mozart e Chopin passando per Beethoven e Liszt, fino a Duke Ellington, legati da un filo impercettibile convivono in un caleidoscopio di suoni mirabilmente orchestrati.

Durante la serata il Museo Archeologico G. B. Leopardi rimarrà aperto gratuitamente per offrire al pubblico la possibilità di ammirare i preziosi reperti in esso conservati oltre ad un’esposizione dei documenti di maggior pregio appartenenti all’Archivio Storico del Comune di Penne.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna