Pin It

Comitato di intervento per le crisi aziendali e di settore (C.I.C.A.S.)

Regione Abruzzo

VERBALE RIUNIONE05.08.2009 

In data 05 Agosto 2009, alle ore 12:30, presso la sede delIa Giunta Regionale, sita inPescara, Viale Bovio n. 425, piano terra, sala gialla, in seconda convocazione, suconforme convocazione disposta dall'Assessore Regionale preposto alle Politiche Attivedel Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali, con nota Prot. n. 634/Segr. del31/07/2009, si riunisce il Comitato di Intervento per le Crisi Aziendali e di Settore(C.I.C.A.S.) per l'esame del seguente o.d.g.: 

1. Accordo del 28/07 / 09 - Ulteriori risorse;

2. Proroga interventi di ammortizzatori in deroga;

3. Varie ed eventuali. 

Alla riunione, presieduta dall’Assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali, Avv. Paolo Gatti, assistito dal Dott. Giuseppe Sciullo, Dirigente del Servizio Politiche Strutturali dell’Occupazione, partecipano, come da foglio di presenza allegato,i rappresentanti di:

- Regione Abruzzo;

- Amministrazioni Provinciali;

- Direzione Regionale I.N.P.S.

- Direzione Regionale Lavoro

- Associazioni dei datori di lavoro

- Organizzazioni Sindacali dei lavoratori

- Italia Lavoro

- Abruzzo Lavoro. 

L'Assessore al Lavoro, Avv. Paolo Gatti, prima di aprire la seduta, a nome di tutto il Comitato, ritiene di esprimere la completa solidarietà nei confronti dei 50 lavoratori della Matex spa con sede in Montesilvano, interessati da una procedura di mobilità ercessazione di attività.

L'Assessorato ha già provveduto a convocare l'azienda per domani 06/08 ed assicura il massimo supporto a tutela dei livelli occupazionali sul territorioregionale.  

L'Assessore al Lavoro, Avv. Paolo Gatti, apre la seduta per procedere all'esame diquanto posto al primo punto all'ordine del giorno:

“Accordo del 28/07/09 - Ulterioririsorse” 

Principia portando a conoscenza del tavolo che a seguito della richiesta diintegrazione delle risorse avanzata con nota prot. n. 502/Segr. del 06/07/2009, in data28/07/2009, presso il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, con ilSottosegretario al Lavoro, è stato sottoscritto il Verbale di Accordo che, ad integrazionedelle risorse di cui all'accordo del 17/04/2009, attribuisce alla Regione Abruzzo ulterioririsorse finanziarie pari ad Euro 30 milioni, a valere sul fondo per l'occupazione. 

Le risorse sono destinate agli ammortizzatori in deroga in favore dei lavoratorisubordinati che svolgono la propria prestazione nei comuni di cui all'articolo 1dell' ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 09/04/2009 e successivemodificazioni ed integrazioni, da erogarsi con la copertura integrale del sostegno alreddito a valere sui fondi nazionali e con le modalità di cui all'articolo 2, comma 3,dell' ordinanza medesima. 

Visto quanto sopra si ritiene pertanto possibile, ancorché necessario, procedere aduna proroga degli interventi già posti in essere. 

Il Comitato apprezza il risultato ottenuto dall'Assessore e condivide sulla necessitàdi procedere alla proroga degli interventi. 

I1 Presidente passa quindi all' esame di quanto posto al secondo punto all'ordinedel giorno: “Proroga interventi di ammortizzatori in deroga”. 

Il Comitato di Intervento per le Crisi Aziendali e di Settore (C.I.C.A.S.), Visti i risultati dell' attività di monitoraggio posta in essere da Italia Lavoro e l'ntegrazione delle risorse da parte del Ministero del Lavoro disposta con verbale del28/07/2009, all'unanimità, conviene di integrare gli interventi di cui all'accordo quadrodel 27/04/2009 e del 10/07 /2009, autorizzati in favore dei lavoratori subordinati a tempodeterminato e indeterminato, con inclusione degli apprendisti e dei lavoratorisomministrati, che svolgono la propria prestazione alle dipendenze di datori di lavoro non rientranti nell'ambito degli ammortizzatori ordinari e che operano nei Comuni colpitidagli eventi sismici che hanno interessato la Provincia dell’Aquila ed altri comuni della Regione Abruzzo il giorno 06.04.2009, come segue: 

1)  - Disporre la proroga della durata della Cassa integrazioni guadagni in deroga dicui alla lettera a) dell'accordo quadro del 27/04/2009, sino alla data del 31/12/2009; 

Il CICAS, stabilisce inoltre che: 

- Le nuove istanze di Cassa integrazione in deroga di cui al punto a), la cui duratanon pub andare oltre il termine finale del 31/12/2009, vanno prodotte utilizzando lamodulistica di cui alla conferenza dei servizi del 30/04/2009. 

- Le istanze di proroga della Cassa integrazione in deroga di cui al punto a), prodotte da Parte del datore di lavoro e del lavoratore in caso di inerzia del datore di lavoro, la cui durata non può andare oltre il termine finale del 31/12/2009, vanno inoltrate all’INPS entro la data del 30 settembre. 

- Le OOSS, anche per il tramite delle Rappresentanze datoriali, possono far richiestadi incontro alle aziende che hanno fatto istanza di proroga della Cassa integrazione inderoga. 

Il Presidente passa all' esame del terzo punto all' ordine del giorno: "Varie edeventuali". 

Il Comitato di Intervento per le Crisi Aziendali e di Settore (C.C.A.S.),all' unanimità, dispone di intervenire in favore dei seguenti lavoratori come segue: 

a)- Facendo seguito al verbale di accordo sottoscritto in data 12/05/2009, presso ilMinistro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, autorizzare, per la propriaquota parte del sostegno al reddito, ulteriori 12 mesi di mobilita in deroga pernumero 7 ex dipendenti dei Consorzi Agrari. 

b)- Facendo seguito alla nota del 30/07/2009, prot. reg. 18010, con la quale il MLPS a comunicato che in relazione all' azienda Davide Campari Milano Spa con sede inSulmona, la Regione Abruzzo può attivare tutti gli strumenti di tutela del reddito utili a favore dei lavoratori del territorio coinvolti, nelle more del monitoraggiodella spesa per gli ammortizzatori sociali in deroga, a seguito della quale verranno dottate le consequenziali misure integrative delle risorse già assegnate e visto il verbale di accordo del 30/07/2009, autorizzare 52 settimane di cassa integrazionein deroga in favore dei 57 lavoratori interessati, con decorrenza dal 01/08/2009. 

L'erogazione dei trattamenti in deroga, conseguenti ai provvedimenti adottati con ilpresente documento, è subordinata alla disponibilità finanziaria, nonché al rispetto dellecondizioni stabilite dalle disposizioni legislative ed amministrative, fermo restando ilprincipio di accoglimento delle istanze, nel rispetto dell' ordine di presentazione delledomande di utilizzo degli ammortizzatori sociali da parte dei soggetti interessati. 

Il presente documento costituisce integrazione dell' accordo quadro territoriale con leparti sociali che definisce le modalità di utilizzo delle risorse finanziarie attribuite per gliammortizzatori sociali in deroga in favore dei lavoratori subordinati che svolgono la propria prestazione nella Regione Abruzzo e nei comuni colpiti dagli eventi sismici che hanno interessato la provincia dell’Aquila ed altri comuni della Regione il giorno 06.04.2009. 

Del che è verbale, L.C.S. 

- Regione Abruzzo

- Amministrazioni Provinciali

- Direzione Regionale I.N.P.S.

- Direzione Regionale Lavoro

- Associazioni dei datori di Lavoro

- Organizzazioni Sindacali dei lavoratori

- Italia Lavoro

- Abruzzo Lavoro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna