Stampa
Visite: 845

AVEZZANO: Di Pangrazio (PD) "Con referendum il problema della gestione dei rifiuti è lasciato all'emotività del momento"

 

“Uno dei più gravi problemi della città, non può essere liquidato con un richiamo all’emotività di qualche consigliere o associazione di categoria”.

Esordisce così il Capogruppo del Partito Democratico Giuseppe Di Pangrazio in merito alla proposta referendaria per decidere l’apertura della discarica di Valle Solegara.

“La soluzione al problema della gestione dei rifiuti in città è, e resta, una  raccolta differenziata spinta ma per realizzare un progetto tanto ambizioso, la maggioranza che in questa città governa deve assumersi la responsabilità di una scelta seria; deve studiare e programmare una soluzione meno onerosa e più indicata per il territorio.

Per fare questo, vista la specificità del lavoro, bisogna avviare un buon piano industriale completo di studio di fattibilità, che scandisca tempi, modalità e benefici futuri.

A questo punto - prosegue Di Pangrazio – se la Aciam s.p.a. non riesce a portare a casa il risultato, il Comune può sempre affidarsi ad una società specializzata”.

Il Gruppo del Pd al Comune di Avezzano non vede altre soluzioni.

“Non posso che considerare il progetto per la riconversione della discarica di inerti di Valle Solegara  un palliativo momentaneo – prosegue Di Pangrazio – se non lo si inserisce in un piano industriale più vasto e dettagliato.

Contrariamente, con una programmazione seria, potremmo avere una città più pulita, il riciclo dei materiali e posti di lavoro a beneficio di centinaia di famiglie in serie difficoltà finanziarie”.