Pin It

Vietate nei film, nei parchi e in auto se c'è un minore

di Sergio Rame*

A dieci anni dalla legge Sirchia il governo Renzi starebbe studiando un piano per combattere con maggiore incisione il fumo.

È in arrivo una nuova stretta sulle sigarette. A dieci anni dalla legge Sirchia il governo Renzi starebbe studiando un piano per combattere con maggiore incisione il fumo: niente sigarette nei parchi pubblici, negli stadi e nelle spiagge attrezzate.

Ma non solo. Il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin vorrebbe introdurre il divieto di fumare anche nelle macchine, se a bordo c'è un bambino.

E, infine, il divieto verrà esteso ai film e alle serie televisive nazionali, qualora vengano accese in un numero eccessivo di scene.

"Si tratta di possibili iniziative - fanno sapere dal ministero della Salute - in altri Paesi il successo è già stato documentato".

La stessa Lorenzin ha confermato che i suoi uomini sono al lavoro per elaborare la bozza: "Ci sarà una stretta ulteriore. Partiamo da film e auto con minori e poi studieremo eventuali nuove misure.

È una materia da approfondire su cui eventualmente aprire un confronto".

"Il fumo uccide - spiega - dobbiamo essere tutti consapevoli di questo. Sono convinta che sia fondamentale agire sui giovani in via prioritaria per evitare che entrino nella spirale di questo vizio".

*www.ilgiornale.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna