Il Velo della Veronica è una reliquia cristiana.

Consiste in un panno, presumibilmente di lino, in origine possesso di Santa Veronica, nel quale è impresso un volto che si ritiene essere quello di Gesù.

Sono numerose le reliquie cristiane pervenuteci o perdute che la tradizione cristiana ha identificato col Velo della Veronica.

La leggenda del Velo della Veronica si è progressivamente sviluppata lungo i secoli.

La chiesa di Santa Maria dei Cintorelli (o Santa Maria de' Centurelli) si trova nel comune di Caporciano, in provincia dell'Aquila.

La chiesa si trova nella biforcazione del tratturo L'Aquila-Foggia con il tratturo Centurelli-Montesecco, rendendola una struttura strategica nel periodo in cui la transumanza aveva un ruolo fondamentale nell'economia del meridione d'Italia.

L'Eremo di San Domenico è una chiesa nel comune di Villalago.

Comprende una grotta scavata nella roccia calcarea, nella quale secondo la tradizione, attorno all'anno 1000 dimorò il monaco benedettino San Domenico.

Alla chiesa si accede attraverso un portico abbellito da sei dipinti del 1938 opera del pittore villalaghese Alfredo Gentile, raffiguranti scene tratte dalla vita del Santo e focalizzate sulla narrazione di alcuni miracoli.

Il Volto Santo

E’ un'immagine di tema religioso conservata a Manoppello.

 

Si tratta di un velo tenue che ritrae l'immagine di un volto, un viso maschile con i capelli lunghi e la barba divisa a bande, ritenuto essere quello di Cristo.

Il miracolo di San Gennaro si è rinnovato

L'annuncio del cardinale Sepe: "Il sangue si è sciolto"

Per tutta la prossima settimana i fedeli potranno recarsi in Duomo a vedere la teca contenente la sacra ampolla

L'annuncio del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, è arrivato alle 18.55: "Il sangue di San Gennaro si è sciolto".