Pin It

Massacro di Boston

Il 5 marzo 1770 le truppe coloniali inglesi, contravvenendo agli ordini ricevuti, aprono il fuoco sulla folla in tumulto, radunatasi per protestare contro l’imposizione di nuove tasse sui generi di largo consumo, quali carta, tè, piombo, vetri, vernici.

La scintilla scocca durante il cambio della guardia, quando un gruppo di persone incomincia a schernire e a bersagliare le giubbe rosse con pietre e pezzi di ghiaccio; nella rissa che ne segue alcuni soldati fanno fuoco sulla folla uccidendo cinque uomini.

L'episodio viene abilmente utilizzato dalla propaganda patriottica radicale, e il "massacro" diventa la manifestazione visibile delle premeditate intenzioni tiranniche della Gran Bretagna.

L'assoluzione dei soldati imputati di omicidio rafforza l'odio popolare e la richiesta esplicita di indipendenza.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna