Gabriele D'AnnunzioA 100 anni dall’Impresa di Fiume

di Giuseppe Lalli

 

 “Settembre, andiamo. E’ tempo di migrare.

Ora in terra d’Abruzzi i miei pastori

lascian gli stazzi e vanno verso il mare:

scendono all’Adriatico selvaggio

che verde è come i pascoli dei monti.

Il 1° settembre 1939 ha segnato lʼincipit di un massacro annunciato.

Un massacro durato sei anni e che alla fine ha provocato 55 milioni di vittime a livello planetario, di cui 40 milioni in Europa

Un colpo di cannone fende l'aria. Infrange il silenzio e la fortezza polacca di Westerplatte.

Elenco dei presidenti.

Dal referendum del 1946

1 - Enrico De Nicola

2 - Luigi Einaudi 

Amore e Pace nel segno del Redentore

di Mario Setta

Cominciamo col dire che Gesù non è nato il 25 dicembre.

La sua data di nascita, anagraficamente, è sconosciuta.

L’immortalità delle vittime

di Mario Setta

Parlando delle innumerevoli morti della Prima Guerra mondiale, uno storico recentemente scomparso, Alfredo Fiorani, ha scritto “L’immortalità delle vittime. Gli abruzzesi alla grande guerra” (2015).