Pin It

Il Sultanato del Brunei è situato sull'isola del Borneo, nel sud-est asiatico.

Ad eccezione della costa affacciata sul Mar Cinese Meridionale, confina con la Malesia.

La festa nazionale è celebrata il 23 febbraio

Si narra che il primo insediamento statale di un certo rilievo in Brunei fu costituito dal Reame di Vijayapura, importante già nel VII secolo e costituito da genti di stirpe indiana. Ciò è attestato da antichi documenti cinesi ed arabi.

Nel X secolo questo stato fu soppiantato dal Reame di Po-ni, che nel XIV secolo decadde sotto il dominio dell'Impero Giavanese di Majapahit, come attesta il libro storico-epico Nagarakertagama.

Il Po-ni divenne allora più piccolo, coincidente praticamente con l'attuale Brunei.

All'influenza indiana, mediata dalle genti del Borneo, si sommò in questo periodo l'influenza cinese, finché vi fu la definitiva conversione all'islamismo e ai suoi costumi, ivi giunti dal Regno Islamico di Malacca.

Il Sultanato fu sempre geloso della propria autonomia e nei secoli XIX e XX fu sempre attento a non essere eccessivamente incluso negli affari malesi, salvaguardando in particolare la propria funzione di estremo faro orientale dell'Islam.

Con la seconda guerra mondiale, il Brunei fu occupato dai Giapponesi dal 1941 al 1945, poiché ricadeva nell'area d'influenza rivendicata dai nipponici nell'Asia Sud-Orientale.

Il Sultano rifiutò però la protezione nipponica, manifestando apertamente la propria fedeltà ai Britannici. Questi ultimi ne cacciarono lo riconquistarono nel 1945, ripristinando il proprio Protettorato.

Il Protettorato si dotò nel 1959 di una costituzione che proclamava la compiuta autonomia interna.

Nel 1962 si assisté a un infruttuoso tentativo di instaurare la monarchia costituzionale attraverso elezioni parlamentari: la maggioranza della popolazione optò nettamente per la monarchia assoluta.

Parallelamente, negli anni '60, si rifiutò di entrare a far parte della neonata Federazione di Malesia, mantenendo il Protettorato autonomo.

Nel 1967 Omar Ali Saifuddin abdicò in favore del primogenito Hassanal Bolkiah, attuale Sultano (il 29° dalla fondazione del Sultanato), figura carismatica e popolare, che nel 1984 proclamava la piena indipendenza nell'ambito dell'Impero britannico.

Egli ha perfezionato la struttura della monarchia religiosa assoluta, trasformando la corte, composta da ministri, familiari e dignitari, in un vero e proprio organo amministrativo di stato efficientissimo.

Fonte Wikipedia

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna