Pin It

Cherchez la femme

La bellissima Darjan era la sposa del re Taymuraz di Geòrgia.

Per conquistare il suo amore, l'imperato­re Abbas I il Grande di Persia sca­tenò nel 1614 una guerra che, oltre alla Geòrgia ed alla Persia, coinvolse an­che la Russia e la Tur­chia Il conflitto si tra­scinò per 36 anni, fino al 1650, provocando un mi­lione di morti.

Abbās I il Grande nasce il 27 gennaio 1557 a Qazvin, e muore a Mazandaran, 19 gennaio 1629, è stato Scià di Persia dal 1587 fino alla sua morte.

Figlio di Muhammad Mirza, è stato l'esponente più rappresentativo dei Safavidi e il più importante sovrano della Persia del secolo.

Salito al trono nel 1587, diede una struttura centralizzata allo stato, limitando il potere dei feudatari; accrebbe il peso internazionale della Persia, conquistando gran parte dell'Afghanistan, conducendo guerre vittoriose contro Uzbeki conclusasi nel 1597 con  la vittoria di Herat, e con la conquista del Caucaso, e  contro gli Ottomani con la conquista di Baghdad e della Mesopotamia, e assicurandosi il controllo strategico dell'ingresso al Golfo Persico con l'acquisizione dell'isola di Hormuz che era in mano ai portoghesi.

Oltre agli importanti successi in campo militare è ricordato per il grande sviluppo economico e culturale che subì la Persia sotto il suo regno.

Dopo aver trasferito la capitale del regno da Bukhara a Isfahan, diede inizio a un'imponente serie di lavori di ristrutturazione e abbellimento.

Favorì il commercio, le comunicazioni e l'agricoltura.

Nonostante fosse un rigido sciita, Abbas I si dimostrò assai tollerante verso la religione cristiana, tanto da instaurare discreti rapporti con la Spagna e con l'Inghilterra.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna