Una sciagura dimenticata

Il piroscafo, partito da Trieste, aveva fatto scalo a Palermo e poi a Napoli e lì aveva imbarcato il numero maggiore di passeggeri.

Nella serata del 17 marzo 1891 si era consumata la tragedia.

Nel naufragio persero la vita 563 emigranti, molti della Provincia di Chieti, di cui 15 di Fraine.

La tragedia del Vajont è il disastro accaduto il 9 ottobre 1963 nel neo-bacino idroelettrico artificiale del Vajont, dovuto alla caduta di una colossale frana dal soprastante pendio montuoso nelle acque del sottostante e omonimo bacino lacustre alpino, alla conseguente tracimazione dell'acqua contenuta nell'invaso con effetto di dilavamento delle sponde del lago, al superamento dell'omonima diga da parte del fronte d'acqua generato fino all'inondazione e distruzione degli abitati del fondovalle veneto, tra cui lo sventurato paese di Longarone, da allora tristemente celebre.

Cento anni fa la tragedia

di Nicola Facciolini

Alle ore 2:40 am del 15 aprile 1912 l’inaffondabile transatlantico R.M.S. Titanic della White Star Line, scompare in fondo all’oceano Atlantico settentrionale, 375 miglia a sudest di Newfoundland (Canada), due ore e 40 minuti dopo la collisione con un iceberg.

La tragedia di Marcinelle è una catastrofe avvenuta alle ore 8,10 dell'8 agosto 1956 in una miniera di carbone situata a Marcinelle, nei pressi di Charleroi, in Belgio.

Un ascensore si ferma erroneamente al livello 975 creando una collisione con altri carrelli.

Si crea un violento incendio che provoca la morte di 262 persone su un totale di 274 operai presenti nella miniera.

La strage di Gorla o Piccoli martiri di Gorla

Sono le denominazioni con cui vengono chiamate le conseguenza di un bombardamento aereo alleato che colpì una scuola elementare di Milano, il 20 ottobre 1944, durante le ultime fasi della seconda guerra mondiale.