TERME DI LEVICO E VETRIOLO

Classificate tra le arsenicali-ferruginose, le acque sgorgano dal Monte Fronte, in Valsugana, in provincia di Trento, nella regione del Trentino Alto Adige.

Incanalate verso gli stabilimenti termali di Levico e Vetriolo, sono particolarmente indicate nella cura dei disturbi del sistema nervoso, tra i quali gli stati di ansia ma anche le affezioni delle vie respiratorie, le malattie reumatiche, le affezioni della tiroide, della pelle e le malattie ginecologiche.

TERME DI ARTA

Conosciute fin dall’epoca romana, apprezzate tra gli altri dal poeta Giosuè Carducci, le Terme di Arta si trovano al centro della regione alpina della Carnia, in provincia di Udine, nel Friuli Venezia Giulia.

Si coniugano così i benefici della medicina termale ad un soggiorno all’insegna del relax in un contesto naturale che invita a lunghe passeggiate alla scoperta delle risorse naturali e culturali della zona.

TERME DI BOARIO

Note fin dal XV secolo, le Terme di Boario conobbero una straordinaria popolarità a partire dalla metà dell’800, grazie ad uno ‘sponsor’ d’eccezione: Alessandro Manzoni.

Da allora, Boario è una delle stazioni termali più rinomate e frequentate del nord Italia, attualmente in fase di potenziamento e ulteriore modernizzazione.

TERME DI SAINT-VINCENT

Nel comparto del patrimonio idrotermale del nostro Paese, le Terme di Saint-Vincent in Valle d'Aosta ben si inseriscono nella logica di un termalismo moderno, che trova quel giusto equilibrio tra l'attenzione agli scopi terapeutici e l'impiego del mezzo termale per finalità più ampie, connesse al benessere generale della persona, seppur non direttamente indirizzate alla cura delle malattie in fase acuta, ma pur sempre legate agli scopi della prevenzione e riabilitazione al fine di migliorare la qualità della vita.

Le Terme di Vulpacchio

In località Vulpacchio, sulla riva sinistra del fiume Sele, in agro di Contursi Terme, nell’incantevole parco fluviale, sorge il nuovo Centro Termale Vulpacchio: benefico ritrovo di cure terapeutiche, di risorse paesaggistiche ed ambientali.

In questa incontaminata realtà, sgorga dalla viva roccia l’acqua minerale Vulpacchio, tra le più importanti d’Italia, conosciuta da secoli per le impareggiabili qualità organolettiche, la purezza batteriologica e le documentate virtù terapeutiche.