San Vito Chietino e l’Eremo dannunziano

L'Eremo dannunziano (chiamato anche eremo di San Vito) è un casolare privato (adibito ad eremo) costruito su un promontorio localizzato nella contrada delle Portelle a San Vito Chietino, dove nell’estate del 1889 risiedette Gabriele d’Annunzio.

La zona, nonché il promontorio stesso e il litorale sottostante, è chiamata promontorio dannunziano.

Gabriele D'AnnunzioGiordano Bruno Guerri: "Il più bello del mondo"

di Paolo Martini*

"Il perfettissimo teatro" ideato da Gabriele d'Annunzio al Vittoriale degli Italiani, la sua casa-museo a Gardone Riviera (Brescia), è stato completato dopo 85 anni: secondo la volontà del poeta e nel rispetto del progetto originale degli anni Trenta, firmato dall'architetto Gian Carlo Maroni, ora è rivestito con lastre di marmo rosso di Verona e ha ritrovato il colore bianco originario della muratura, spazzando via il giallo delle successive ridipinture.

Mario SettaRiflessioni sui metodi e sulla formazione

di Mario Setta

C’è uno slogan, spesso ripetuto e accentuato da grandi storici come Febvre, Braudel, Le Goff: “La storia è l’uomo”. L’uomo come è, come potrebbe e come dovrebbe essere.

 Gli ArtigianiUna specie in via d’estinzione

di Enzo Carmine Delli Quadri

Gli Artigiani vanno difesi.

Giacomo Leopardi parla dell’artigiano in tre bellissimi canti:

Le stragi naziste nel casertano

di Emanuela Medoro

Attualmente in programmazione “Terra Bruciata”, un film documentario di Luca Gianfrancesco, con Antonio Pennarella, Paola Lavini, Mino Sferra, Arturo Sepe, Lucianna De Falco che narra e commenta fatti avvenuti nella provincia di Caserta subito dopo l’armistizio del settembre 1943, nell’ottobre e novembre di quell’anno. Presente alla prima l’ambasciatore di Germania Signora Susanne Rainer.