Pin It

La festa in onore di Sant’Antonio Abate

Sant’Antonio Abate a Canosa Sannita, divertimento, tradizione ed enogastronomia: doppio appuntamento domenica 18 gennaio, mattina e pomeriggio.

Sarà una festa piena di eventi e di tradizioni quella che si prepara per domani a Canosa Sannita per onorare la storia e la memoria di uno dei Santi più amati dentro e fuori dall’Abruzzo.

Lu Sand’Andonje di Canosa si articolerà per tutta la giornata di domani, domenica 18 gennaio, a partire dalle 10,30 circa con la tradizionale sfilata dei carri allegorici carichi dei famosi “taralli” che dopo aver attraversato le strade del paese verranno benedetti in piazza Indipendenza alla fine della funzione delle 11 e venduti alla cittadinanza.

Nella piazza antistante la chiesa si terrà anche la rappresentazione delle tentazioni del Santo e la vittoria contro il demonio tentatore, a cura di gruppi folcloristici e figuranti di Casino Vezzani.

Nel pomeriggio, dalle ore 16 sfileranno di nuovo i carri a cura del Gruppo Parrocchiale San Filippo e Giacomo, torneranno a sfilare per le vie del paese.

A partire delle 16,30 in poi accensione del fuoco di Sant’Antonio e rappresentazione pomeridiana de Lu Sand’Andonje a cura del Comitato Vecchie Tradizioni di Tollo.

Si finisce a tarallucce e vino, ma non solo: dopo il tramonto arrivano nell’area ricreativa in via degli Eroi i piatti tipici a supporto degli spettatori. Pizze e Fuje e Salsicce arrosto, insieme alla musica del gruppo li Straccapiazz.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna