Pin It

Festeggiamenti patronali in onore della Madonna della Neve

Si celebrano dal 2 al 5 agosto

Secondo la leggenda Giovanni, un nobile romano che non aveva figli, decise con la moglie di dedicare una chiesa alla Vergine Maria.

Fu la Madonna stessa apparsa ad entrambi in sogno nella notte fra il 4 ed il 5 agosto del 352 a dire loro che un miracolo avrebbe indicato dove costruire la chiesa.

Si recarono quindi a papa Liberio a raccontare dell' apparizione.

Il papa, che aveva avuto lo stesso sogno, si recò sul colle Esquilino trovandolo innevato.

Tracciò quindi egli stesso il perimetro su cui il sacro edificio sarebbe stato costruito nella parte ricoperta dalla neve.

La chiesa, chiamata Liberiana in onore del papa, fu conosciuta dal popolo come Ad Nives o della Neve.

Nella artistica e suggestiva cornice della Chiesa della Madonna della Neve a Montesilvano Colle (sec. XIV) ogni anno i fedeli si recano in pellegrinaggio a pregare la statua che porta lo stesso nome: una Madonna Galattotrofusa - cioè che allatta il Bambino - databile al XV secolo.

Dopo le preghiere e i canti devozionali dei giorni precedenti il 5 la solennità della festa si apre con le sacre funzioni del mattino.

A sera sul sagrato della chiesa si celebra una messa solenne seguita da una processione, di tradizione secolare, che dopo aver attraversata la parte abitata del Colle riporta la statua della Madonna all' interno dell' antico borgo nella chiesa parrocchiale di San Michele, davanti alla quale si rinnova il ricordo della prodigiosa nevicata.

Manifestazioni ricreative e culturali, teatro dialettale, cori folkloristici e complessi musicali accompagnano le serate di festa che si concludono la mezzanotte del 5 agosto con il tripudio dei fuochi pirotecnici.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna