Pin It

Festa di San Donato

Si celebra il 7 agosto

Donato, vescovo di Arezzo, fatto arrestare dal praeses augustalis Quadraziano per aver predicato il Vangelo, venne condannato a morte dopo essersi rifiutato di sacrificare agli dei.

La pena  capitale fu eseguita mediante decapitazione il 7 agosto del 362.

Il suo culto divenne popolare  diffondendosi  in tutta Italia durante l'alto medioevo.

Protettore contro la siccità e patrono della pioggia San Donato viene invocato soprattutto come protettore contro l'epilessia, detta appunto il "male di San Donato", legandosi la sua morte a tutti quelli che per questo male o per follia "perdono la testa".

A San Valentino in Abruzzo Citeriore, dove  la processione è stata reintrodotta nel 2007, i bambini venivano portati in passato – fino ad una quarantina di anni fa - nella chiesa  di San Donato perché il Santo li proteggesse dal male: qui venivano spogliati del vestito più bello che per l' occasione avevano indossato davanti alla sua statua dove  veniva appeso -"si levavano lu vestite e l'appicchevano a San Donato" come ricordano gli anziani -.

Allora erano numerosi i pellegrini che giungevano per devozione dai comuni vicini, anche in pullman: il paese si animava con le bancarelle colme di oggetti per i più piccoli e di cocomeri  che prima del 7 agosto non potevano essere mangiati.

Ricordava nel 2008 Domenica di Tomasso (108 anni!) che" i primi cetroni che si vendevano si vendevano a San Donato e quando ritornavano a casa portevano i cetroni 'ncoccia e si davano le chiavucce.. e le chiavucce si mettevano appese addosso ai bambini" .

Se  altre consuetudini si sono perse una è comunque rimasta: le "chiavucce di San Donato", piccole chiavi fatte in appositi stampini  con piombo fuso, decorate con un fiocco di lana colorata e poi   benedette che vengono regalate ai bambini come talismano  contro malattie come l' epilessia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna