Pin It

Festa di Sant'Orante

Si celebra il 5 marzo

Sant'Orante, giunto dalla Calabria, dopo una sosta a Roma, si recò in Abruzzo per predicare la parola di Dio e arrivò ad Ortucchio con i suoi compagni.

Colpito da grave malattia non poté ripartire e rimase in paese vivendo di elemosine e dormendo all'interno della chiesa di Santa Maria.

Una sera, rientrando dalla questua, trovò la chiesa chiusa, si collocò allora su rami secchi di vite e la notte morì per il freddo, era il 5 marzo 1431.

Al mattino i sarmenti avevano messo foglie e grappoli d'uva e le campane suonavano a distesa.

Gli abitanti di Ortucchio si convinsero di essere di fronte ad un santo e il suo corpo fu seppellito all'interno della chiesa che da quel momento fu dedicata a Sant'Orante dichiarato patrono del paese.

La tradizione dice che la tazza di legno usata dal Santo fu tenuta come una reliquia e coloro che bevevano da quella tazza guarivano dai mali di stomaco.

Il 5 marzo, dopo la celebrazione della Santa Messa i fedeli bevono vino da una tazza di legno che ricorda la ciotola dei pellegrini usata da Sant'Orante.

Al termine della funzione ai presenti vengono distribuite bottigliette di vino benedetto che vengono portate nelle case.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna