Pin It

Misterio de Elche

Ricorrenza: il 14 e il 15 agosto

Misteri d'Elx o El mistero di Elche è un rito sacro per la Glorificazione, Incoronazione e Assunzione della Vergine Maria.Diviso in due atti, il rito si svolge all'interno della Basilica di Santa Maria, nella città spagnola di Elche.

Studi recenti hanno posto l'origine di questo rito sulla base della seconda metà del XV secolo , in contraddizione con le tradizioni locali che riguardano da un lato, con la conquista musulmana di Elche, nel 1262 e, dall'altro, per la ricerca immagine della Vergine, in una cassa di legno, il 29 dicembre del 1370 nella vicina città costiera di Santa Pola .

Questa opera, unica nel suo genere, è stata eseguita senza interruzione fino ad oggi, superando anche l'ostacolo che il divieto vuole rappresentare svolge all'interno delle chiese da parte del Concilio di Trento. 

Fu Papa Urbano VIII, che nel 1632 concesse alla città di Elche, il permesso di continuare tale rappresentanza.

Ognuno dei personaggi è rappresentato da uomini, cercando di rispettare la tradizione di origine medievale, che vieta espressamente le donne in questo tipo di spettacolo.

Il testo del Misterio, con l'eccezione di alcuni versi in latino , è interamente scritto in valenziano vecchio.

La musica è un miscuglio di stili di epoche diverse, compresi i motivi per il Medio Evo, il Barocco ed il Rinascimento.

Cenni storici

Elche è  una cittadina della provincia di Alicante sul fiume Vinalopò.

Si estende ai margini d'un im­menso palmeto, che è l'unico in Europa.

La valorizzazione di quest'ultimo risale probabilmente all'epoca cartaginese e fu sviluppata poi dagli Arabi grazie ad una acqua salmastra, particolarmente adatta a questa coltivazione, fornita da un lago di sbarramento che si trova nei dintorni.

Ha circa 220 mila abitanti ed è la seconda città della provincia di Alicante, in Spagna.

Il Palmeral di Elche assieme alla rappresentazione religiosa del Misterio de Elche sono stati dichiarati dall’Unesco capolavoro e patrimonio orale intangibile della umanità.

Questi segni della tradizione cosi radicata sono una delle principali attrazioni turistiche della città che ha anche una tradizione industriale.

Infatti Elche è uno dei maggiori produttori di scarpe di tutta l’Europa.

Elche si trova su una pianura attraversata dalle sierre Molar, Tobià e Castellar e si configura per la caratteristica del paesaggio dove la palma è un elemento costante che copre sia la città che la campagna.

Secondo la tradizione furono i fenici ad introdurre la palma in queste terre e si consolidò durante l’occupazione Araba.

Giacomo I fece un editto per la protezione della palma e che i successori mantennero nel tempo con lo scopo di proteggere una coltivazione di questa pianta che a tutt’oggi è la più grande dell’Europa e la più settentrionale della Europa mediterranea.

Nel centro della città si trova il parco municipale di ispirazione Araba con fontane dove convivono cigni, anatre e colombe.

Il tutto si completa poi con tetro all’aria aperta della Rotonda ed il parco per i bambini.

Nel sud est della città si trova un giardino privato che si chiama Huerto del Cura, nel 1943 dichiarato Giardino artistico nazionale.

Non lontan dal centro si estendono 12 km di spiagge con dune che si fondono con i pini diventando una dei paesaggi più belli del Mediterraneo.

Ai piedi della Sierra de Santa Paola si aprono le altre spiagge di dune e di sabbie finissime che invitano al bagno e al passeggio tra i pini che li circonda.

Il clima è Mediterraneo arido con temperature medie che raggiungono i 12 gradi a gennaio e i 27 a luglio mentre le piogge sono scarse, intorno ai 250 mm all’anno.

La Dama de Elche
Le origini di Elche sono antichissime e risalgono a cinquemila anni prima di Cristo.

Nel V secolo avanti Cristo fu fondata la città Iberica di Helike e fu durante questa cultura che fu scolpita la famosa Dama de Elche.

La scultura rappresenta una sacerdotessa vestita con l’abito tradizionale cerimoniale e che costituisce uno dei capolavori più importanti della arte Iberica.

Dal 1997 Elche è sede centrale della università Miguel Hernandez ed è una forte attrazione per gli studenti Erasmus.

Elche è pure sede di tanti musei di diversa natura da quello delle Palme a quello Contemporaneo, Paleontologico, a quello dei Bagni Arabi ecc.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna