Pin It

Pietransieri è una frazione del comune di Roccaraso, in provincia dell'Aquila.

Si trova nel comprensorio della comunità montana Alto Sangro e altopiano delle Cinquemiglia, a 1.359 metri m s.l.m.

Il borgo sorse nel 975 d.C. circa, quando la diocesi di Sulmona ebbe dei territori intorno ad Alfedena da parte del monastero di San Vincenzo al Volturno.

Fu costruito il centro fortificato di Roccaraso, mentre su un piccolo sperone roccioso il centro di Pietransieri.

Il borgo cambiò varie volte nome (Pietra d'Anserio, Pietranziero), fino al nome attuale assunto nel XVI secolo.

Prima del 1811, il borgo era un comune autonomo, poi passato all'amministrazione di Roccaraso.

Dopo la distruzione della seconda guerra mondiale, anche Pietransieri è diventata importante stazione turistica invernale per lo sci, essendo molto vicina a Roccaraso.

Pietransieri è nota per l'eccidio di Pietransieri, noto anche come "strage di Limmari”, dal nome del vicino bosco in cui si consumò la tragedia.

Monumenti e luoghi d'interesse

  • Monumento ai caduti di Limmari: è un monumento degli anni '90, realizzato in ricordo della strage nazista. È un tempietto di pietra, a base circolare, con archi e cupola centrale.
  • Chiesa di San Bartolomeo Apostolo:

La Chiesa principale è stata costruita nel XIII secolo circa ed è stata ricompletata nel XVII secolo.

A seguito dei danni causati dalla seconda guerra mondiale è stata riedificata nel 1954, rispettando i canoni del progetto originale.

Ha pianta rettangolare con facciata sobria barocca.

Il campanile è a torre.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna