Stampa
Visite: 2318

Montebello sul Sangro è un comune della Provincia di Chieti, in Abruzzo.

Il Patrono San Ciriaco, si festeggia l’8 agosto.

Confina con i comuni di Civitaluparella, Montelapiano, Pennadomo, Villa Santa Maria.

Fino agli anni '60 il paese era noto col nome di Buonanotte in merito ad una leggenda medievale, ed era diviso dal borgo antico abbandonato di Buonanotte Vecchio; tale borgo fu definitivamente abbandonato a causa di una enorme frana.

• Il centro storico è suddiviso nei borghi di "Il paese nuovo" ed "Il paese vecchio".

I resti dell'antico paese, dalle case in pietra, abbandonato dopo la frana e le distruzioni dell'ultimo conflitto bellico, dominano il lago del Sangro dall'alto di una roccia dirupata

• Nel XII secolo il paese risulta citato come Malanotte dal soprannome di una persona, precedentemente, nel 1089 viene citato nel Catalogum Baronem come feudo di un milite gestito da Oderisius filius Amnadap de Malanocte.

• Nel XIV secolo viene menzionato tra le decime del 1325-1325 delle chiese di S. Cariaco e S. Juste in Malanocte.

• Nel XV secolo è feudo degli Raimondo Anicchino giunto in Abruzzo al seguito di Jacopo Caldora.

• Nel XVIII secolo della famiglia Malvini-Malvezzi di Bologna imparentati coi Medici.

• Nel XX secolo si chiamava Buonanotte, ma negli anni settanta cambiò nome nell'attuale

Narra la leggenda che verso il 1300 vi fu un feudatario sconfitto in battaglia. Causa la sconfitta dovette pagare un tributo: concedere tutte le donne del villaggio per una notte. Così il castello venne chiamato il "castello di Malanotte".

• Chiesa di Santa Giusta. La chiesa è dell'inizio del XX secolo nel borgo nuovo per via di una frana risalente al 1887 che ne distrusse man mano il borgo vecchio. Della chiesa originaria ne rimane il nome e lo stile architettonico.

La facciata è incorniciata da lesena sovrastata da un timpano. Vi sono due portali d'ingresso.

Alla sinistra della facciata vi è la torre campanaria suddivisa da cornici marcapiano. I primi tre piani hanno delle aperture ad arco a tutto sesto.

Sull'ultimo piano vi è l'orologio. in cima alla torre campanaria vi sono delle inferriate a baldacchino che reggono delle piccole campane ed una croce.

Personalità legate a Montebello del Sangro

William A. D'Angelo

Eventi e tradizioni

7 e 8 agosto, festa di San Ciriaco e di Santa Giusta

28 agosto, festa di San Giovanni Battista

tutti pazzi per la Civita