Pin It

Rocca di Botte è un comune della Provincia dell'Aquila, in Abruzzo.

Il patrono, San Pietro Eremita, viene festeggiato il 30 agosto.

Confina con i comuni di Arsoli (RM), Camerata Nuova (RM), Cappadocia, Cervara di Roma (RM), Oricola, Pereto.

Fino agli inizi del ‚Äė900 √® stato frazione di Pereto.

√ą localit√† di villeggiatura posta in pittoresca posizione alla base del ripido e roccio¬≠so colle di Civitella, e alla sinistra di una spettacolare gola, nella Piana del Cavaliere.

Nella chiesa di Santa Maria della Febbre si possono ammirare importanti affre­schi del XV secolo, mentre nell'altra di San Pietro, assai antica, ma trasformata dai successivi restauri che data­no dagli inizi del XII secolo, sono assai notevoli l'ambone e il ciborio, entrambe opere duecentesche dei maestri cosmateschi.

Rocca di Botte subì una grave epidemia di peste nel XVII secolo che ne causò un brusco spopolamento.

La prima menzione della località è in una bolla di Pasquale II del 1115

Di origine alto-medievale, viene men­zionato come "Rocca de Bucte" in documenti del XII secolo.

Nel 1496 il paese divenne feudo della importante famiglia romana dei Colonna grazie alla donazione fatta a questa dinastia da parte di Ferdinando II d’Aragona, che li aveva tolti al ribelle Virginio Orsini.

Nel 1557 fu saccheg­giato dal duca d'Alba.

La parte pi√Ļ eleva¬≠ta dell'abitato rimase ab¬≠bandonata in seguito alla terribile pestilenza di met√† '600 che spopol√≤ il paese.

Personalità legate a Rocca di Botte

San Pietro eremita (1125), denominato il Cavaliere itinerante

Eventi e tradizioni

Agosto ‚Äď 30: festa in onore di San Pietro eremita.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna