Pin It

Furci è un comune della Provincia di Chieti, in Abruzzo.

Il patrono, Beato Angelo, si festeggia il 13 settembre.

Frazioni: Morelle, Morge, Solagnoli

Confina con i comuni di Cupello, Fresagrandinaria, Gissi, Monteodorisio, Palmoli, San Buono.

II paese, che è posto su di un colle, tra il fiume Sinello ed il fiume Treste, conserva resti delle antiche mura.

Da vedere alcune statue quattrocentesche nella chiesa di San Sabino.

Fuori dell'abitato è il moderno santuario del Beato Angelo da Furci.

Nella zona è tipico l'artigianato tessile.

Reperti archeologici testimonia­no l'esistenza, sul suo territorio, di un insediamento già in epoca romana.

Il toponimo è documen­tato per la prima volta nel XII se­colo.

Nel paese sono state trovate delle monete e dei monili risalenti ad un periodo compreso tra il I ed il II secolo d.C.

Per il periodo successivo si hanno poche notizie.

Del medioevo si sa che fu concessa in feudo a Odorisio, conte di origine franca. Nel secolo XVIII era feudo dei d'Avalos.

Monumenti e luoghi d'interesse

• Borgo fortificato. Il primo impianto risale al XV secolo. Del borgo si può ammirare il torrione medievale che si trova presso l'ingresso del centro storico. Questo torrione è collegato ad un palazzetto nobiliare. La base della torre risale al XIII-XIV secolo, mentre la parte superiore risale al XV secolo.

• Chiesa di San Sabino Vescovo. Si trova in via Cesare Battisti. Risale ad un periodo antecedente al XVII secolo ed ha subito delle trasformazioni nel XVIII-XIX secolo. L’edificio religioso è posto su di un basamento con prospetto con frontone in stile classico. La facciata è intonacata, decorata con stucchi e lesene. Il campanile è in pietra e consta di base quadrangolare, inoltre è suddiviso in più livelli da cornici marcapiano e la cupola è a bulbo rivestito da piastrelle in ceramica smaltata. L'interno è a tre navate. Nel XIX secolo sono state aggiunte le cappelle laterali ed una piccola cupola.

Personalità legate a Furci

Beato Angelo da Furci (1247 - 1327) frate agostiniano, grande taumaturgo.

• Cesare de Horatiis (1812 - 1863), patriota mazziniano e poeta

Eventi e tradizioni

16-17 maggio e 13 settembre, feste patronali.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna