Pin It

Lecce nei Marsi è un comune della Provincia dell'Aquila, in Abruzzo.

Il patrono, San Biagio, si festeggia l’ultima domenica di settembre.

Ha una frazione: Vallemora.

Confina con i comuni di Collelongo, Gioia dei Marsi, Ortucchio, Pescasseroli, Villavallelonga.

Fa parte del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

A breve distanza dal paese, posto nella conca del Fucino, si ergono le suggestive rovine degli abitati di Lecce Vecchio e di Serre.

Sul suo territorio sorgevano inse­diamenti marsi.

Di origine alto-medioevale era il borgo di Lecce Vecchio, abbandonato progressi­vamente fin dal Trecento, e poi del tutto intorno al 1816.

Il toponimo potrebbe derivare dal latino quercus ilex, ovvero la pianta del leccio, di cui era piena la valle sottostante l’abitato.

Secondo altri il paese è stato fondato da alcune famiglie asiatiche venute in zona a seguito delle Crociate, precisamente i licii, per cui il nome deriverebbe dalla Licia, regione storica dell’Asia Minore, da dove questa gente si presume sia giunta in zona.

Fu feudo dell'ab­bazia di Santa Maria della Vittoria di Scurcola Marsicana.

Nel XV secolo era dei Colonna.

A fine Settecento appar­teneva agli Sforza-Cabrera-Bovadilla.

L'attuale abitato è stato rico­struito dopo le distru­zioni del terremoto del 1915.

Personalità legate a Lecce nei Marsi

Andrea De Litio

Giulio Spallone

Eventi e tradizioni

Agosto: sagra dell'agnello;

13 dicembre: fiera di Santa Lucia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna